logo-robur

REFERENZE // REALIZZAZIONI // PMP srl

PMP srl

Treviolo (BG)

Esigenza: Riscaldamento e condizionamento
Capacità in riscaldamento: 535 kW
Capacità in condizionamento: 284 kW

Industria

Intervenire sui fabbricati industriali esistenti, ed in particolare sugli impianti tecnologici termici e frigoriferi con l’obiettivo di ottenere un importante miglioramento energetico è spesso molto difficile.

Negli ultimi anni tuttavia, tra le tecnologie disponibili per gli interventi di efficientamento termico, soprattutto nel settore della riqualificazione degli impianti termici e frigoriferi in ambito industriale, si sta distinguendo la tecnologia dei sistemi di riscaldamento ad assorbimento acqua-ammoniaca che è entrata con successo in questo contesto grazie alle caratteristiche tecnico-qualitative di queste apparecchiature ed alle formule di incentivazione per gli interventi di riqualificazione energetica che premiano ottimamente questa tecnologia, permettendo di raggiungere tempi di ammortamento dell’investimento pienamente sostenibili.

Sostenibilità ambientale e benessere lavorativo sono i binari sui cui corre la crescita di Pmp srl, azienda di Curnasco di Treviolo specializzata nella fornitura di semilavorati per la meccanica di precisione.

L’intervento di riqualificazione degli impianti di riscaldamento e condizionamento con pompe di calore ad assorbimento Robur ha riguardato tutto il complesso industriale, dagli uffici alla parte produttiva di circa 3.000 mq. In particolare la parte produttiva presentava un sistema di riscaldamento costituito da generatori di calore pensili a scambio diretto oramai vetusto e solo una parte dei reparti era dotato anche di impianto di condizionamento estivo anch’esso oramai non più rispondente alle cresciute necessità di adeguata climatizzazione richiesta dall’evoluzione dei processi produttivi.

L’imprenditore nel caso specifico ha voluto verificare direttamente dal punto di vista tecnico ed economico quali fossero le varie soluzioni tecnologiche proponibili, scoprendo nelle pompe di calore ad assorbimento a gas prodotte dall’italiana Robur Spa di Verdellino (BG) la soluzione ideale per le sue necessità.

L’affiancamento con i consulenti tecnici di Robur ha permesso di analizzare e personalizzare la soluzione sulla base delle specificità del caso, individuando in primis le reali esigenze occorrenti e configurando poi la soluzione anche sulla base degli spazi disponibili per la collocazione esterna delle pompe di calore ad assorbimento. In fase di progettazione esecutiva con il progettista termotecnico sono state successivamente definite per ogni reparto produttivo le specificità delle esigenze di climatizzazione, adattando la numerosità e la posizione dei terminali interni (si è optato per l’impiego di aerotermi con gestione completamente in domotica).

La fase impiantistica di realizzazione dell’impianto è risultata alquanto agevole e non ha comportato nessun fermo o disagio dell’attività produttiva.

Infine per la gestione del nuovo impianto è stato scelto un sistema di termoregolazione evoluto basato su tecnologia KNX, lo standard europeo nel settore del building automation, consentendo in questo modo un controllo completo e da remoto sia delle pompe di calore ad assorbimento, sia di ogni singola area produttiva interna; con dei semplici gesti è quindi possibile pianificare gli orari di funzionamento e visualizzare gli stati delle pompe di calore ad assorbimento, degli aerotermi e dei circolatori, guasti e anomalie dell’impianto, attraverso email o notifiche pop-up su PC, tablet e smartphone.

I dati dell’intervento di riqualificazione con le pompe di calore ad assorbimento:

Reparti produttivi
Potenza termica: 500 kW
Potenza frigorifera: 250 kW
Numero e tipo di unità impiegate: 15 GAHP AR
Assorbimento elettrico richiesto: 15 kW
Dato efficienza termica media stagionale stimata: 140%

Uffici
Potenza termica: 35 kW
Potenza frigorifera: 34 kW
Numero e tipo di unità impiegate: 1 GAHP AR + 1 GA ACF
Assorbimento elettrico richiesto: 2 kW
Dato efficienza termica media stagionale stimata: 140%

PMP ha potuto confermare questo importante investimento nell’attuale momento di instabilità economica determinata dalla situazione pandemica che sta perdurando da diversi mesi grazie alla lungimiranza dell’imprenditore a capo della società che ha saputo cogliere le opportunità date dagli incentivi per gli interventi di efficientamento energetico degli impianti.
Il Decreto 16 febbraio 2016, più noto come Conto Termico 2.0 prevede infatti un’importante agevolazione economica per tutti gli interventi di efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili in edifici esistenti.

In particolare gli interventi realizzati da PMP si configurano al punto 2.A dell’Art. 4 – Tipologie di interventi incentivabili – del suddetto decreto: “sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale, anche combinati per la produzione di acqua calda sanitaria, dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica ..” e prevedono un contributo economico accreditato dal GSE - Gestore dei Servizi Energetici - in 5 anni direttamente sul conto corrente della società.

Nello specifico, l’adozione delle N. 16 Pompe di calore ad assorbimento aerotermiche GAHP AR ha messo a disposizione di PMP un massimale di incentivo prossimo a 180.000 euro.
 
"«La climatizzazione dell’aria è diventata una necessità imprescindibile per le attività di produzioni meccaniche di precisione. Abbiamo scelto le pompe di calore ad assorbimento a gas prodotte da Robur SpA di Verdellino e i loro consulenti tecnici hanno calibrato l’impianto sulla base delle nostre reali esigenze. Con il progettista termotecnico sono state poi definite per ogni reparto produttivo le specificità delle esigenze di climatizzazione, adattando la numerosità e la posizione dei terminali interni e optando per l’impiego di aerotermi con domotica."

Bruno Pedretti – Titolare PMP srl

PRODOTTI

Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info