logo-robur
20/01/2014

Pompe di calore e caldaie: per le detrazioni una convivenza impossibile?

Sarebbe molto meglio poter installare una pompa di calore per coprire il carico di base dell’impianto e lasciare alla caldaia la sola copertura dei carichi di picco, o la sola produzione di acqua calda sanitaria.

Pompe di calore e caldaie: per le detrazioni una convivenza impossibile?
Questa mattina è apparso su Edilportale un articolo suscettibile di generare parecchia confusione. Come si legge nel titolo infatti (www.edilportale.com/news/2014/01/normativa/pompe-di-calore-s%EC-al-65-se-non-coesistono-con-impianti-a-gas_37318_15.html) sembra che per installare una pompa di calore e godere delle detrazioni del 65% questa debba essere necessariamente alimentata con una fonte diversa dal gas.

Nulla di più sbagliato.

Leggendo l’articolo con attenzione infatti non si fa altro che ribadire un concetto già a suo tempo precisato dall'Agenzia delle Entrate e ribadito recentemente anche da ENEA, ovvero che per beneficiare del 65% nel caso dell’installazione delle pompe di calore è necessario sostituire tutto il sistema di climatizzazione invernale, e non semplicemente integrarlo con una tecnologia più efficiente.

Questa posizione così miope deriva da un’interpretazione letterale del testo di legge, che favorisce in modo ingiustificato (vista l’incomparabile efficienza che possono offrire le pompe di calore) le caldaie a condensazione, che invece sono ammesse al beneficio anche in caso di riqualificazione di parte dell’impianto di riscaldamento.

Non sarebbe molto meglio infatti poter installare una pompa di calore per coprire il carico di base dell’impianto e lasciare alla caldaia, magari già esistente, la sola copertura dei carichi di picco, o la sola produzione di acqua calda sanitaria?

Purtroppo attualmente l’interpretazione formale della legge non consente questa soluzione, che ad ogni evidenza sarebbe la migliore per incentivare ulteriormente l'efficientamento delle installazioni esistenti… e non è in fondo quello lo scopo degli incentivi previsti dalla Legge 90/2013?

Per approfondimenti si possono consultare le FAQ dell’ENEA e la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 458/E del 01/12/2008.

 

Share
Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info