logo-robur

Discorso del Presidente Benito Guerra in occasione della presentazione in anteprima mondiale assoluta di E3

Sede Robur di Zingonia, febbraio 2008

Buongiorno e grazie per la vostra presenza.
Quello che vi è stato presentato oggi è una rara storia di successo!
Siamo nel 1991: una media impresa italiana produttrice di apparecchi per riscaldamento acquisisce un ramo d’azienda nel settore del condizionamento in USA, allora considerato il mercato più difficile.

Il prodotto, un chiller funzionante a gas, nei primi 5 anni viene radicalmente migliorato e l’efficienza aumentata del 30%.

Nel 1996 partendo da una tecnologia fino allora conosciuta solo per produrre chiller, Robur, finanziata da diversi enti statali fra i quali il Dipartimento dell’ Energia americano (DOE), inizia un progetto per sviluppare una pompa di calore, per riscaldamento.

Nel 2005, dopo 4 anni di test viene presentata la prima versione di una Pompa di calore ad assorbimento funzionante a gas (GAHP).

Addirittura in anticipo su quelle che saranno le direttive europee, Robur trasforma questo prodotto, quello appunto presentato oggi, in un sistema di riscaldamento aperto. Questo significa che è gia predisposto per essere integrato con altri sistemi, come per esempio il solare.

Il risultato? Sarà disponibile a breve sul mercato un sistema che può offrire in assoluto il migliore rapporto fra risparmio energetico, impatto ambientale e costo competitivo dell’impianto.
In altri termini: una pompa di calore ad assorbimento funzionante a gas che garantisce efficienze superiori alle migliori caldaie del 50% (il tutto certificato dagli enti più qualificati).

Questo prodotto, per l’aiuto che può dare al contenimento dei consumi di energia, diventerà rapidamente strategico per le imprese nel settore del riscaldamento, per gli enti che dovranno promuovere la cultura dell’utilizzo razionale dell’energia, per gli ordini professionali dei progettisti, per gli enti pubblici che vorranno dimostrare una seppur minima coscienza ecologica.

Guardando al beneficio che ne deriva all’ambiente, per ogni pompa di calore ad assorbimento installata, ogni anno si risparmiano 1,5 tonnellate equivalenti di petrolio e si evita l’emissione di 3,9 tonnellate di CO2, equivalenti al CO2 assorbito da 560 alberi o all’eliminazione dalla circolazione di 2 automobili a bassa emissione di CO2. Tutto ciò ogni anno e sommandosi al parco installato negli anni precedenti.
Scelte concrete, quindi, che contribuiscono a portare un miglioramento sostanziale ed immediato alle nostre condizioni di vita.

Anche sotto il profilo aziendale queste nuove tecnologie offrono nuove opportunità di sviluppo e possono garantire eccellenti risultati economici.

Siamo perfettamente consapevoli che abbiamo tra le mani un business più grande di noi, e per questo siamo pronti a condividerlo con altri.

Infatti i nostri programmi prevedono la collaborazione con altre aziende per la commercializzazione del prodotto con il loro marchio, accordi per la fornitura di macchine semicomplete, la cessione di licenze di produzione con relativo know how e l’acquisizione di aziende che abbiano una rete commerciale idonea alla distribuzione di questi prodotti.

Per noi questo progetto non è solo un fatto economico. C’è in gioco una grande aspirazione, quella di lasciare il mondo migliore di come l’abbiamo trovato. C’è dentro tutta la serietà e l’aderenza etica al lavoro di un’industria Italiana che basa le sue strategie sull’Innovazione, la Qualità e la Formazione.

La Vostra presenza qui, oggi, è per noi una autorevole conferma ed un incoraggiamento a proseguire in questa direzione, con la determinazione che occorre quando le sfide sono globali e vertono sui due elementi più critici della nostra epoca: l’Energia e l’Ambiente.

Sono certo che se condividete questo nostro approccio, la vostra competenza professionale contribuirà ad aprire la strada a questa strepitosa innovazione per consentire da subito una drastica riduzione dei consumi energetici e dell’inquinamento ambientale.

Grazie per la Vostra presenza, per l’attenzione che ci date, e per l’aiuto che ci darete diffondendo una COSCIENZA ECOLOGICA.

Grazie!


Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info