logo-robur

INCENTIVI // INCENTIVI REGIONALI // Regione Veneto - Efficientamento energetico delle piccole e medie imprese

Regione Veneto - Efficientamento energetico delle piccole e medie imprese




Incentivi per le imprese venete che effettuano interventi per ridurre le emissioni di CO2 degli impianti produttivi.

AZIONE 4.2.1 Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza

Con la DGR 771 del 29/05/2017 (Pubblicata sul BUR n. 54 del 01/06/2017) la Regione del Veneto ha approvato un nuovo bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto per le imprese del manifatturiero della regione.

Beneficiari


Micro, piccole e medie imprese (MPMI) del settore manifatturiero, commercio turismo, servizi:
  • costituite da più di 12 mesi antecedenti all’apertura del bando, con un’unità operativa in Veneto.
  • in regola con DURC, adempimenti contrattuali e di sicurezza sui luoghi di lavoro per poter essere ritenuti ammissibili.
  • che esercitino un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’allegato B al bando.

Intensità del contributo


30% a fondo perduto con investimento minimo di € 100.000 (contributo € 30.000) e massimo di € 500.000 (contributo € 150.000).

Requisiti


  • Gli interventi dovranno essere effettuati su unità operative che si trovino nelle disponibilità dell’impresa (inserite nella visura camerale).
  • Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 01 gennaio 2017.
  • Gli interventi dovranno conseguire un risparmio energetico minimo del 9% rispetto all’esistente.
  • Le imprese dovranno dimostrare la capacità finanziaria attraverso la presentazione di referenze bancarie.

Interventi finanziabili


Sono ammissibili i progetti coerenti con il Piano Energetico Regionale finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate dalla diagnosi energetica.

Procedura


In 3 fasi:
  • DIAGNOSI ENERGETICA: realizzazione della prima diagnosi ad opera di un tecnico abilitato, propedeutica alla presentazione della domanda. Sono ammesse le diagnosi già effettuate a partire dal 19/07/2016.
  • REALIZZAZIONE INTERVENTI: secondo le modalità previste dal bando potendo combinare le diverse tipologie.
  • VALUTAZIONE FINALE: valutazione tecnica asseverata ad opera di un tecnico abilitato che attesti l’ottenimento dei risultati previsti.

Spese ammissibili


  1. installazione di macchinari ad elevata efficienza energetica;
  2. acquisto attrezzature hardware e software connessi ai macchinari;
  3. opere edili ed impiantistiche (max. 70% del totale della spesa) connesse all’installazione di nuovi macchinari;
  4. spese di progettazione (max 10.000 euro);
  5. spese per la diagnosi energetica (max. 5000 euro);
  6. spese per il rilascio delle certificazioni EMAS e ISO 50001 e EN ISO 14001 (max 10.000 euro, spese di consulenza escluse);
  7. spese per la fideiussione per la richiesta di anticipo (max 40%).

Durata progetti


Gli interventi per essere eleggibili devono essere stati avviati dopo il 1 gennaio 2017 e si dovranno concludere entro il 16/07/2018. La rendicontazione di tutti gli interventi finanziati dovrà avvenire entro il 31/07/2018.

Valutazione


Bando a GRADUATORIA. Il criterio utilizzato sarà il rapporto tra il risparmio energetico ottenuto e la minor spesa effettuata. Il risparmio previsto dovrà essere conseguito pena la revoca del contributo. Per l’ammissione a valutazione sarà necessario conseguire 7 punti su 12. La valutazione avverrà entro 120 giorni dalla chiusura dello sportello.

Dotazione finanziaria


12 milioni di euro.

Tempistiche


  • 15/06/2017 ore 10.00: apertura sportello per la presentazione delle domande
  • 31/07/2017 ore 18.00: chiusura dello sportello

Risorse

Bollettino Ufficiale della regione del Veneto

Share
Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info