logo-robur

INCENTIVI // INCENTIVI LOCALI // Regione Lombardia: Interventi di ristrutturazione immobili Enti locali: sostituzione caldaie inquinanti

Regione Lombardia: Interventi di ristrutturazione immobili Enti locali: sostituzione caldaie inquinanti



Interventi di ristrutturazione immobili Enti locali: sostituzione caldaie inquinanti
 

Regione Lombardia: Interventi di ristrutturazione immobili Enti locali: sostituzione caldaie inquinanti.


CHI PUO' PARTECIPARE:
- Enti locali (ovvero: Comuni, Province, Città Metropolitane, Comunità Montane, Unioni di Comuni).
- Aziende lombarde per l’Edilizia Residenziale (ALER).
- Parchi nazionali e consorzi ed enti autonomi gestori di parchi e aree naturali protette.

DI COSA SI TRATTA: Il bando prevede la sostituzione delle caldaie funzionanti a combustibili solidi e liquidi, oppure di età sopra i 15 anni. In sostituzione dell’impianto inquinante è possibile installare impianti a emissioni quasi nulle (pompe di calore) o allacciarsi ad una rete di teleriscaldamento. In alternativa, nei soli Comuni sopra i 300 m di quota, è possibile installare impianti a bassissime emissioni (caldaie conformi al Reg. 813/2013 o impianti a fonte rinnovabili con specifiche caratteristiche basso-emissive, definite dal bando).

COSA SERVE: Per registrare e profilare il soggetto pubblico beneficiario su Bandionline occorrono:
1. Credenziali SPID, CEI, CNS.
2. Informazioni anagrafiche e di contatto del soggetto pubblico beneficiario (codice fiscale, sede legale, PEC, PEO).
Per aderire al presente bando:
1. Proprietà dell’edificio il cui impianto viene sostituito.
2. Progetto di fattibilità tecnico-economica dell’intervento.

DOTAZIONE FINANZIARIA: Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 3,4 ML di Euro (1,7 ML di Euro nel 2021 e 1,7 ML di Euro nel 2022).

CARATTERISTICHE DELL'AGEVOLAZIONE: Contributo fondo perduto per una percentuale sino al 90% del costo degli interventi. Nel caso di installazione di impianti a bassissime emissioni, ammissibili solo sopra i 300 m di quota, la percentuale massima di finanziamento è del 70%.
Il contributo massimo erogabile a ciascun Ente beneficiario è pari a 200.000 Euro.
Modalità erogazione:
- 50% all’accettazione del contributo;
- 50% a rendicontazione finale.

REGIME DI AIUTO DI STATO: L’inquadramento dipende dalle attività che si svolgono nell’edificio: se si tratta di attività istituzionale (p.es.: scuole, uffici) non vi sono limitazioni al contributo derivanti dal regime aiuti di stato. Nel caso di edifici adibiti a edilizia residenziale pubblica, il contributo non ha limitazioni di importo ma è soggetto al regime ad hoc stabilito dalla Commissione UE.
Infine, se nell’edificio si svolge un’attività economica, il contributo è concesso alle condizioni e nei limiti previsti dal Regolamento U.E. n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea sugli aiuti in regime «de minimis».

COME PARTECIPARE: La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente sul sito di Regione Lombardia, alla pagina dedicata, e cliccando sul bottone "FAI DOMANDA", che sarà attivo dalle ore 10:00 del 25/05/2021 fino alle ore 16:00 del 20/07/2021.
Il legale rappresentante del soggetto pubblico beneficiario (o un suo delegato) deve preventivamente essersi registrato su Bandi online con SPID, CNS o CIE per poter accedere alla piattaforma e procedere a:
- Profilare il soggetto pubblico beneficiario fornendo le informazioni anagrafiche e di contatto richieste.
- Compilare la domanda di partecipazione, allegando il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’intervento. Il progetto dovrà avere un quadro economico conforme alle specifiche del bando, ed un cronoprogramma che attesti la conclusione delle attività entro il 2022.
Non è ammissibili alcun'altra modalità di trasmissione delle domande di partecipazione.

PROCEDURA SELEZIONE: La tipologia di procedura utilizzata per l’assegnazione delle risorse considera i seguenti elementi di premialità:
- sostituzione di impianti funzionanti a combustibili solidi o liquidi: 10 punti;
- sostituzione di impianti di potenza superiore ai 50 kW: 5 punti.
Nel limite della dotazione finanziaria, il contributo è concesso prioritariamente in relazione alle maggiori premialità caratterizzanti gli interventi proposti. In caso di risorse residue e ad integrazione di tale procedura, le domande a pari premialità - inferiore alla premialità posseduta dall’ultima richiesta già finanziata - sono sottoposte a sorteggio, così come disposto dalla normativa regionale (a mero titolo di esempio: vengono finanziate le domande ammesse con premialità pari a 15-10-5 e, dopo sorteggio, vengono finanziate 2 domande su 5 con premialità pari a 0).

INFORMAZIONI E CONTATTI: Per le richieste di assistenza alla compilazione su Bandi online e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Aria al numero verde 800.131.151 operativo da lunedì al sabato (esclusi i festivi):
dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per i quesiti di ordine tecnico
dalle ore 8.30 alle ore 17.00 per richieste di assistenza tecnica
Per informazioni sui contenuti di questo bando scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica: bandi_caldaie@regione.lombardia.it.

 
Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info