logo-robur logo-robur
Carriere Come raggiungerci Accesso G3 Webmail aziendale

AREA TECNICA // DOSSIER TECNICI // INCENTIVI // Regione Toscana - Por Fesr 2014-2020: contributi alle imprese per l'efficientamento energetico

Regione Toscana - Por Fesr 2014-2020: contributi alle imprese per l'efficientamento energetico


Por Fesr 2014-2020 Regione Toscana: contributi alle imprese per l'efficientamento energetico
 

Contributi in conto capitale fino al 40% per micro, piccole, medie e grandi imprese per interventi volti all'efficientamento energetico degli immobili. Domande online dal 1 giugno al 1 agosto 2016.


La Regione, nell'ambito del POR FESR 2014-2020, ha approvato il nuovo bando con decreto dirigenziale n. 3171 del 16 maggio 2016, con una dotazione complessiva di 8 milioni di euro a favore di progetti di efficientamento energetico degli immobili delle imprese, di cui:
  • 3 milioni a favore delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana;
  • 2 milioni a favore delle imprese colpite da calamità naturali;
  • 3 milioni a sostegno di progetti diversi che non ricadono nei primi due casi.
 

Finalità


Il bando finanzia con un contributo massimo del 40% dei costi ammissibili, vari tipi di intervento mirati a rendere energicamente più efficienti le sedi delle imprese: isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, sostituzione di serramenti e infissi, sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza, sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per produzione di acqua calda.
 

Destinatari


Il bando finanzia progetti di efficientamento energetico degli immobili realizzati da Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI) ubicate nel territorio della Regione Toscana con priorità alle seguenti aree:
  • sedi operative esistenti nei Comuni del Parco Agricolo della Piana (Firenze, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Calenzano, Prato, Poggio a Caiano e Carmignano;
  • imprese colpite da calamità naturali di cui alla delibera di Giunta regionale n. 881 del 14/09/2015 nonché da eventuali ulteriori eventi calamitosi per cui è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale o regionale alla data di pubblicazione sul BURT del bando.
Possono presentare domanda le imprese che esercitano un'attività prevalente rientrante nei Codici ATECO ISTAT 2007 di cui alla delibera di Giunta regionale n. 643/2014.
 

Presentazione della domanda e scadenze


La domanda di aiuto deve essere redatta esclusivamente on-line al sito Internet di Sviluppo Toscana s.p.a. e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana spa., a partire dalle ore 9.00 del 1 giugno 2016 e fino alle ore 17.00 del 1 agosto 2016. Le credenziali di accesso al sistema informatico verranno rilasciate dalle ore 9.00 del primo giorno di apertura del bando e sino alle ore 12.00 del giorno precedente la data di scadenza per la presentazione della domanda di aiuto.
Per il supporto alla compilazione e per le problematiche di tipo tecnico l'indirizzo di posta elettronica è supportobandoenergia2016@sviluppo.toscana.it.
Sarà inoltre attiva una chat online dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
 

Spese ammissibili


Sono ammissibili esclusivamente le seguenti voci di costo al netto di IVA:
  • spese per investimenti materiali quali fornitura, installazione e posa in opera di impianti, macchinari, attrezzature, sistemi, materiali e componenti necessari alla realizzazione del progetto;
  • spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del progetto.
Tutti i dettagli sulle tipologie di spese ammissibili sono consultabili nell'allegato G del bando.

.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info