logo-robur

AREA TECNICA // DOSSIER TECNICI // INCENTIVI // Regione Piemonte: efficientamento energetico di edifici pubblici di Comuni fino a 5.000 abitanti

Regione Piemonte: efficientamento energetico di edifici pubblici di Comuni fino a 5.000 abitanti

 

Bando a sportello - Realizzazione di interventi per la riduzione dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici e nelle strutture pubbliche ad uso pubblico dei Comuni e delle Unioni di Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti

 
La Regione Piemonte ha pubblicato un bando a sportello da 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi per la riduzione dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili negli edifici e nelle strutture pubbliche ad uso pubblico dei Comuni e delle Unioni di Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti.

Sono previste 2 linee di intervento:
  • LINEA A (AZIONE IV.4C.1.1). Interventi di riduzione della domanda di energia dell’edificio che presenti un indicatore della prestazione energetica invernale del fabbricato di qualità “MEDIA” o “BASSA” secondo quanto riportato sull’Attestato di Prestazione Energetica (APE), con riferimento al § 5.2.1 del D.M. 26/06/2015 “Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”; revisione degli impianti a fonti fossili, con incremento dell’efficienza, anche mediante l’impiego di mix tecnologici e loro asservimento ai sistemi di telegestione e telecontrollo.
  • LINEA B (AZIONE IV.4C.1.2). Installazione di sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile da destinare all’autoconsumo.

Sono ammissibili gli interventi associati all’Azione IV.4c.1.1 o asserviti ad edifici esistenti con prestazione energetica invernale del fabbricato di qualità “MEDIA” o “ALTA” secondo quanto riportato nell’APE, con riferimento al § 5.2.1 del D.M. 26/06/2015 “Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”, anche attraverso interventi di efficientamento energetico effettuati in precedenza.

Possono presentare istanza di agevolazione:
  • i Comuni piemontesi con popolazione fino a 5.000 abitanti;
  • le Unioni di Comuni (ex art 32 del d.lgs. 267/2000 e L.R. 11/2012 e s.m.i.) della Regione Piemonte che raggiungano una popolazione complessiva fino a 5.000 abitanti;
  • i Comuni piemontesi con popolazione fino a 5.000 abitanti e non appartenenti ad Unioni di Comuni (ex art 32 del d.lgs. 267/2000 e L.R. 11/2012 e s.m.i.) della Regione Piemonte.

Domande dal 5 luglio. Le domande possono essere inviate telematicamente a partire dalle ore 9,00 del 5 luglio 2017 compilando il modulo a questo indirizzo

Risorse

Regione Piemonte - Pagina del bando
Regione Piemonte: Bando sportello 430-3 [formato PDF]
.
Share
Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info