logo-robur

AREA TECNICA // DOSSIER TECNICI // INCENTIVI // Provincia di Bolzano: contributi per l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili

Provincia di Bolzano: contributi per l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili

 
Provincia di Bolzano: contributi per l’incentivazione dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabili
 

Criteri per la concessione di contributi per l’incentivazione dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabili a persone fisiche, pubbliche amministrazioni ed enti senza scopo di lucro. Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 14 febbraio 2017, n. 168

 

In breve...

Obiettivo: incentivazione dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabili.
Tipologia del contributo: contributo economico a fondo perduto.
Beneficiari: Tutte le persone fisiche, le pubbliche amministrazioni e tutti gli enti senza scopo di lucro che non svolgono attività economica.
Tipologia di intervento ammesso a contributo: installazione di pompe di calore.
Costi ammissibili:
  • Costi per pompa di calore e accessori: al massimo 9.000,00 € per impianto + 100,00 € per kW di potenza nominale, da cui detrarre l’investimento di riferimento.
  • Costi per serbatoi di accumulo: al massimo 1,50 € per litro di accumulo.
  • Costi per la progettazione, la direzione lavori e la certificazione dell’edificio: complessivamente fino ad un massimo del 10% dei costi ammissibili.
Nota: l’investimento di riferimento è quello per un impianto di riscaldamento a gas metano: 3.000,00 € per impianto + 60,00 € per kW di potenza nominale.
Ammontare massimo dei contributi. l'ammontare massimo non può essere maggiore del 50% dei costi ammissibili.
Invio delle domande: le domande dovranno essere presentate dal 1° gennaio al 30 giugno dell’anno di avvio dei lavori.
 

Ambito di applicazione


I presenti criteri disciplinano la concessione di contributi per investimenti a persone fisiche, pubbliche amministrazioni ed enti senza scopo di lucro per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e degli impianti di illuminazione pubblica e per l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili ai sensi dell’articolo 2 della legge provinciale 7 luglio 2010, n. 9, e successive modifiche.
 

Beneficiari


Possono beneficiare dei contributi tutte le persone fisiche, le pubbliche amministrazioni e tutti gli enti senza scopo di lucro che non svolgono attività economica e che realizzano gli interventi di cui ai presenti criteri nel territorio della provincia di Bolzano.
 

Requisiti generali


Non sono ammissibili a contributo le domande riguardanti un intervento incentivabile con costi previsti inferiori a euro 3.500,00, IVA esclusa. Dette domande verranno rigettate e archiviate.
 

Ammontare dei contributi


L’ammontare massimo dei contributi che verranno concessi è calcolato secondo le percentuali indicate nella tabella:
Tabella contributi provincia di Bolzano
 

Presentazione delle domande di contributo


Le domande di contributo possono essere presentate dal 1° gennaio al 30 giugno dell’anno di avvio dei lavori.
 

Articolo 18: Installazione di pompe di calore

 
  1. Requisiti tecnici:
    • Gli edifici asserviti all’impianto devono essere stati realizzati con concessione edilizia rilasciata prima del 12 gennaio 2005.
    • Ad intervento ultimato deve essere soddisfatta almeno una delle seguenti condizioni:
      • certificazione CasaClima Classe C o di classe superiore dell’involucro dell’edificio;
      • certificazione CasaClima R dell’edificio.
    • Il coefficiente di prestazione delle pompe di calore elettriche (COP) e il coefficiente di prestazione delle pompe di calore a gas (GUE) devono essere almeno pari ai valori, misurati secondo le norme EN 14511 o EN 12309-2, indicati di seguito:
      Tipo di pompa di calore Unità esterna [ºC] Unità interna [ºC] COP GUE
      Aria/aria Bulbo secco all’entrata: 7 Bulbo secco all’entrata: 20 3,9 1,46
      Bulbo secco all’entrata: -7 Bulbo secco all’entrata: 20 2,7 1,1
      Aria/acqua Bulbo secco all’entrata: 7 Temperatura entrata: 30 (*) 4,1 1,38
      Bulbo secco all’entrata: -7 Temperatura entrata: 30 (*) 2,7 1,1
      Salamoia/aria Temperatura entrata: 0 Bulbo secco all’entrata: 20 4,3 1,59
      Salamoia/acqua Temperatura entrata: 0 Temperatura entrata: 30 (*) 4,3 1,47
      Acqua/aria Temperatura entrata: 10 Bulbo secco all’entrata: 20 4,7 1,6
      Acqua/acqua Temperatura entrata: 10 Temperatura entrata: 30 (*) 5,1 1,56

      (*) Temperatura uscita: 35°C; 40°C nel caso di pompe di calore ad assorbimento.
    • I contributi possono essere concessi solamente in combinazione con sistemi di riscaldamento aventi temperatura di mandata non superiore a 45°C e se sono rispettate le direttive vigenti in materia di misurazione dei consumi energetici.
    • All’interno dei confini dell’area servita da un impianto di teleriscaldamento sono esclusi contributi per pompe di calore.
  2. Costi ammissibili:
    • Costi per pompa di calore e accessori: al massimo 9.000,00 € per impianto + 100,00 € per kW di potenza nominale, da cui detrarre l’investimento di riferimento (si veda l'allegato in Altre risorse, qui sotto).
    • Costi per serbatoi di accumulo: al massimo 1,50 € per litro di accumulo.
    • Costi per l’impianto di prelievo calore con accessori (per perforazione del suolo con sonda al massimo 50,00 € per metro lineare di perforazione).
    • Costi per la progettazione, la direzione lavori e la certificazione dell’edificio: complessivamente fino ad un massimo del 10% dei costi ammissibili.
      L’investimento di riferimento è quello per un impianto di riscaldamento a gas metano: 3.000,00 € per impianto + 60,00 € per kW di potenza nominale.
  3. Documentazione necessaria:
    • Scheda tecnica
    • Preventivo di spesa
    • Schema di funzionamento idraulico
    • Autocertificazione riguardante l’avvenuta notifica della posa di sonde geotermiche o riguardante il possesso della concessione per l’utilizzo d’acqua (non richiesto per pompe di calore ad aria).
 

Altre risorse


Su sito ufficiale: Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 14 febbraio 2017, n. 168
.
Share
Share
Share
Share
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info